Ogni terza domenica del mese in v. Mondovì 7, Milano dalle 14.00 alle 20.00 +39 3282054070

Lo spirito

Freedomina è una celebrazione della Dominatrice Liberata.

Chi è una Dominatrice Liberata?

Freedomina è la festa della Dominatrice liberata – una donna che conosce il valore di ogni sfumatura del piacere.

Questa donna accetta e vive serenamente la felicità che prova nel controllare altre persone fisicamente e mentalmente. Sa che oltre che un godimento si tratta di una responsabilità, perché significa accogliere e proteggere il dono prezioso della fiducia incondizionata che le viene offerta.

La Dominatrice liberata trae piacere dalla costrizione altrui, dall’ubbidienza, dalla sofferenza, dalla frustrazione e dal desiderio di chi le si sottomette. Proprio per questo conosce l’importanza di imparare le procedure di sicurezza necessarie a mantenere ogni situazione sana e sicura.

Lo stesso vale per il consenso: sa che nessuno deve mai, per alcun motivo, essere costretto a qualcosa che non voglia davvero subire. Sa di dover conoscere le persone con cui gioca, e negoziare con loro i limiti entro cui agire, rispettandoli rigorosamente… perchè la differenza tra fantasia e realtà inizia con un accordo tra persone che hanno pari diritti e doveri.

La Dominatrice liberata sa che “no” è una frase completa, chiara, che non necessita di ulteriori spiegazioni e lo accetta con serenità.

Donne così sanno di non essere uniche e isolate, ma di fare parte di una comunità che merita rispetto e può offrire supporto – ma solo a chi si comporta correttatmente.

La Dominatrice liberata conosce anche la differenza tra piacere e lavoro. È consapevole che l’ambiente che la ospita non sia una vetrina pubblicitaria né una succursale del suo dungeon, pertanto non sarà tollerato nessuno che cerchi di sfruttarlo per tornaconto economico – senza eccezioni. Ciò significa anche non barattare le proprie fantasie, la propria visione del mondo o il proprio stile di vita per diventare la giostra a gettoni di qualcun altro.

Questa donna sa che il sesso non è un fatto sporco o degradante, e che praticarlo con gioia e consenso non macchia di alcuna colpa. È una attività felice che comporta tuttavia anche dei rischi. Viverla consapevolmente significa quindi tenere presente l’esistenza delle malattie sessualmente trasmissibili, e sapere cosa fare per proteggere se stesse e i partner.

La Dominatrice liberata si impegna per non fare mai sentire a disagio qualcuno (che non lo voglia) per i propri gusti erotici, per la propria identità di genere o per le proprie frequentazioni. Inoltre si ricorderà sempre che all’interno di questo evento non sarà accettata alcuna forma di slut shaming.

Infine, la Dominatrice liberata sa che ogni persona ha lo stesso valore e dignità indipendentemente da età, origine, aspetto fisico o abilità. Per questo si impegna a trattare chiunque con lo stesso rispetto, contribuendo a creare un ambiente inclusivo e sicuro.

Pin It on Pinterest

Share This